Anteprima Postilla: I giudici e la scienza

La Corte di giustizia delle Comunità Europee stamattina ha emanato una sentenza molto importante e condivisibile dove si nega la brevettabilità di prodotti provenienti da cellule staminali umane: qui, tutti provvedimenti inerenti alla causa

Quello che lascia perplessi è che la Corte nel dispositivo ha definito esattamente cosa sia un embrione umano allargando (e di molto!) la sua definizione scientifica, e cioè:

 costituisce un «embrione umano» qualunque ovulo umano fin dalla fecondazione, qualunque ovulo umano non fecondato in cui sia stato impiantato il nucleo di una cellula umana matura e qualunque ovulo umano non fecondato che, attraverso partenogenesi, sia stato indotto a dividersi e a svilupparsi

Ma la formulazione di una decisione di tal portata non è compito degli scienziati? Perchè questa invasione di campo? Che ne pensate?