Previsioni del tempo

Pare che il referendum greco si terrà addirittura a dicembre e che inevitabilmente sarà il banco di prova dell’Euro e il cui risultato è abbastanza prevedibile, mentre sono imprevedibili le conseguenze.

Mi sovvengono due riflessioni molto sommarie. Da un lato che paradossalmente il capo del governo greco sembrerebbe aver dato retta al tribunale federale costituzionale tedesco che in almeno due occasioni (le sentenze sul Trattato di Lisbona e sul salvataggio dell’Euro) lamentava una carenza di democraticità nell’assunzione delle decisioni europee. Dall’altro, vista la posta in gioco, potrebbe essere ottima e imperdibile occasione per ritornare sui passi di Altiero Spinelli: qui

(Aggiornamento del 4 novembre 2011: l’idea sembrerebbe essere stata accantonata, ma la situazione è in continua evoluzione)