Rassegna di giurisprudenza internazionale del mese di agosto 2012

Pubblicata sul Quotidiano Giuridico del 1 agosto 2012

Russia

Dichiarato conforme alla Costituzione russa il trattato di adesione all’Organizzazione mondiale del commercio

Конституционный Суд, 9.7.12

La Costituzione russa prevede la partecipazione del Paese in organizzazioni internazionali il cui scopo riguardi anche la risoluzione delle controversie. Pertanto, secondo la Corte costituzionale l’adesione ad una organizzazione internazionale come l’Organizzazione Mondiale del Commercio non rappresenta una deminutio della sovranità nazionale e del principio di separazione dei poteri garantito dalla Costituzione stessa.

Argentina

Condannati i militari della dittatura per il rapimento dei figli degli oppositori politici desaparecidos

Poder Judicial de la Nacion, 5.7.12

L’ex dittatore Jorge Videla, il suo successore Reynaldo Bignone e altri membri della giunta militare argentina sono stati condannati per il rapimento sistematico dei figli neonati degli oppositori politici detenuti e uccisi durante la dittatura negli anni tra il 1976 e il 1981. I neonati venivano strappati alle madri al momento della nascita e successivamente affidati a famiglie fedeli o collegate al regime affinchè li crescessero come propri. L’istruttoria di questa causa è stata complessa non solo per le forti resistenze della magistratura argentina, la quale era coinvolta nei procedimenti di adozione illegale, ma anche per la difficoltà di risalire all’identificazione dei figli con le loro famiglie di origine.

Australia

Importazione di specie animali allogene e protezione dell’ambiente

Federal Court of Australia, Parker v Minister for Sustainability, Environment, Water, Population and Communities [2012] FCAFC 94, 29.6.12

La causa verte sulla legittimità, ai sensi dell’Environment Protection and Biodiversity Conservation Act 1999, dell’introduzione in Australia a scopo di allevamento di esemplari della quinta generazione del Savannah cat, ibrido nato dall’incrocio di un felino selvatico di taglia media di origine africana, il Felis serval con un gatto domestico, il Felis catus. Tuttavia i giudici hanno rigettato l’appello degli allevatori considerando tale importazione di un siffatto animale allogeno un pericolo per la biodiversità australiana.

Stati Uniti

Due nuove decisioni rafforzano il same sex marriage

US District Court for the Northern District of California, Dragovich et al v. United States Department of the Treasury, 24.5.12

New York Fourth Appellate Division for the Supreme Court, New Yorkers For Constitutional Freedoms et al. v. New York State Senate, 6.7.12

Il dibattito sull’ammissibilità del matrimonio tra persone dello stesso sesso è quanto mai vivace negli Stati Uniti. La prima decisione che si presenta concerne la non conformità del DOMA (Defense of Marriage Act) alla Costituzione americana sotto il profilo della necessarietà della differenza di sesso degli sposi. Il giudice distrettuale della US District Court for the Northern District of California ha affermato che la previsione del DOMA che impedisce alle coppie dello stesso sesso di accedere ai benefici pensionistici previsti per le coppie sposate eterosessuali è incostituzionale. Mentre con il secondo provvedimento il New York Fourth Appellate Division for the Supreme Court ha respinto una impugnativa del Marriage Equality Act dell’anno scorso che consente alle coppie dello stesso sesso di contrarre matrimonio al pari di quelle eterosessuali. L’istanza respinta lamentava presunte violazioni formali del procedimento legislativo di approvazione della legge.

Germania

La circoncisione dei minori per motivi religiosi lede il diritto fondamentale all’integrità fisica

Landgericht Köln, 26.6.12

Sta facendo molto discutere, e non solo in Germania, una decisione del Tribunale di Colonia sulla usanza della circoncisione. I giudici affermano che l’imposizione di siffatto intervento su un bambino costituisce pratica contraria al suo “best interest”, nonché reato, anche se effettuata su autorizzazione dei genitori per motivi religiosi, poiché viola il diritto fondamentale del minore all’integrità fisica. Pertanto è condannabile il medico che l’abbia praticata. Contro questa condanna sono insorte le comunità islamiche ed ebraiche rivendicando il diritto alla libera espressione religiosa. Tra le proposte dirette al raggiungimento di un compromesso vi è chi suggerisce di lasciare decidere al minore, nel momento da cui il ragazzo può esplicitare la sua appartenenza religiosa.

Regno Unito di Gran Bretagna

Viola la privacy la conservazione dei dati personali di sospetti successivamente scagionati

High Court of Justice, Queen’s Bench Division, Divisional Court, [2012] EWHC 1681 (Admin), 22.6.12

L’Alta Corte di Londra ha affermato che la prassi in vigore presso il Metropolitan Police Service di archiviare fotografie e materiali personali raccolti durante l’identificazione di sospetti successivamente scagionati è illegale in quanto violativa del diritto al rispetto della vita privata garantito dall’art. 8.1 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali.

Stati Uniti

È incostituzionale la prassi di aprire il consiglio comunale con una preghiera cristiana

US Court of Appeals for the Second Circuit, Galloway et al. v. Town of Greece, 18.5.12

Con questa decisione il giudice Guido Calabresi, estensore di una opinion unanime, ha espresso che la prassi di iniziare con una preghiera cristiana il consiglio comunale cittadino viola la Establishment Clause del First Amendment della Costituzione americana poiché questa impedisce la prevalenza di un credo religioso rispetto agli altri. Calabresi ha motivato affermando che il desiderio della città di celebrare la solennità dei suoi lavori con una preghiera è comprensibile, gli americani lo hanno fatto per più di 200 anni, ma quando un credo è prevalente sugli altri, a prescindere dalle intenzioni, sorgono questioni di natura costituzionale.

Canada

Incostituzionali le intercettazioni effettuate senza garanzie difensive

Supreme Court of Canada, R. v. Tse, 2012 SCC 16, 13.4.12

I supremi giudici federali canadesi hanno affermato che le intercettazioni di emergenza effettuate senza garanzie difensive sono incostituzionali. Seppure il §184.4 del Criminal Code autorizzi le pubbliche autorità a effettuare intercettazioni delle comunicazioni private quando fondate su ragionevoli motivi di necessità e urgenza al fine di prevenire minacce serie, prevale la tutela dall’ingiustificato sequestro e perquisizione prevista dalla Sect. 8 della Canadian Charter of Rights and Freedoms.

Estonia

La Corte Suprema estone autorizza la ratifica del Trattato “European Stability Mechanism”

Riigikohus, 3-4-1-6-1, 12.7.12

In attesa che il 12 settembre 2012 il Bundesverfassungsgericht tedesco emani la sua sentenza sulla conformità del “Meccanismo Europeo di Stabilità” con la Grund Gesetz, è la Corte Suprema estone a dare il suo autorevole parere sulla questione relativamente alla conformità del Trattato alla Costituzione nazionale. I giudici di Tartu affermano che seppure il Trattato in questione riduca la sovranità nazionale in materia economica, ciò è costituzionalmente giustificato in quanto la stabilità economica assicurata dall’impugnato art. 4.4. del Trattato ESM è essenziale per garantire i valori costituzionali e i diritti fondamentali. Tuttavia, la Corte ha affermato che eventuali problemi di costituzionalità non si presentano solo in occasione della ratifica del Trattato e si è riservata di pronunciarsi di volta in volta sui provvedimenti necessari a finanziare il suddetto fondo.

Advertisements