Zeitgeist

Questa fotografia è stata scattata ieri, a Torino. Raffigura la vetrina di un bar disegnata per gli auguri natalizi. Questo bar si trova in una delle zone residenziali, apparentemente non disagiate, della città.

Essa si inserisce perfettamente nella consuetudine dei negozianti di far dipingere le vetrine con i personaggi natalizi tradizionali per augurare le buone feste e attrarre la clientela all’acquisto dei propri prodotti: caffè, bevande o regali.

Tuttavia, questa vetrina propone un messaggio in linea perfetta con lo Zeitgeist (spirito del tempo) torinese, ma non solo. In effetti Torino è stata la città dove la rivolta dei c.d. “forconi” ha avuto più proseliti. Il disegno illustra un personaggio, Babbo Natale, nell’immaginario figura paciosa destinata a sorprendere i più piccoli, prendere a martellate sulla testa un tizio in giacca e cravatta. Per chiarire chi fosse e cosa rappresentasse il suddetto tizio l’artista ha dovuto sovrascrivere sul soggetto la scritta “politico”.

Non credo siano necessarie altre parole, ciascuno può fare appropriate riflessioni. Certo è che questo spirito del tempo inquieta parecchio.