Subire gli stereotipi

quando culturalmente non ti riguardano, può essere una esperienza sconvolgente, a tal punto da agire in giudizio e chiedere i danni.

Il caso, radicato in questi giorni presso una corte dell’Illinois, riguarda una coppia lesbiche bianche si rivolge ad una banca del seme, solo che questo istituto fornisce loro il seme di un donatore nero e quindi la neonata non è bianca come sua madre e la sua compagna. Loro assicurano che la amano comunque, tuttavia la madre agisce in giudizio per lamentarsi non soltanto della malpractice medica, ma pure del danno conseguente nell’affrontare gli stereotipi razziali qui la notizia e qui documenti relativi all’azione legale.