Cestaro contro Italia

La Corte europea dei diritti umani di Strasburgo ha condannato l’Italia per la violazione dell’art. 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali (comunemente conosciuta come “CEDU”) relativo al divieto di tortura e di trattamenti inumani o degradanti per i fatti accaduti nella scuola Diaz dopo il G8 di Genova nel luglio del 2001. Per chi fosse interessato a leggere le 66 pagine di motivazione (in francese), la sentenza è disponibile qui