Giovanna d’Arco di Giuseppe Verdi

image

Forse non è la migliore opera di Giuseppe Verdi, forse l’oblio ultracentenario è giustificato, forse. Ma l’esecuzione è stata davvero bella, i cantanti molto bravi, in particolare la soprano Anna Netrebko, il tenore Francesco Meli e il baritono Carlos Alvarez. Altrettanto partecipe il coro, sempre emozionante l’orchestra verdiana per tradizione ed eccellenza: quella del Teatro della Scala. Gratitudine al suo direttore, Riccardo Chailly, che ha scelto un’opera non del consueto repertorio e quindi a suo modo sorprendente. Colorata la regia. Repliche per tutto il resto del mese di dicembre.