Libri del mese

G.  Delisle, Cronache di Gerusalemme, ed. it., Rizzoli-Lizard, 2012. Una graphic novel essenziale e ironica che coglie l’essenza e l’assurdità della Città Santa.

E. Schiele, Diario dal carcere, ed. it., Skira, 2010 “Un giorno qualsiasi. Da quanto tempo sono appiccicato come intonaco a queste mura appestate dalla miseria degli esseri umani? Da quanto tempo ormai non sento più l’odore dei bianchi venti che cullano le fronde ondeggianti? Da quanto tempo non ho più visto nubi ovattate e morbide, né mattinate rugiadose né serate che al crepuscolo si tingono di blu, ma solo notti nere come la pece?

M. Cavallo, Si fa presto a dire famiglia, Laterza, 2015. Un libro che (almeno) “due milioni di persone” dovrebbero leggere.

H. Burstin, Rivoluzionari. Antropologia politica della Rivoluzione Francese, et. it., Laterza, 2016. Accanto a questo ci sarebbe J. Israel, Revolutionary Ideas: An Intellectual History of the French Revolution from The Rights of Man to Robespierre, Princeton University Press,  2014, ma ancora non l’ho terminato.