Esistono sentenze

più illuminanti di qualsiasi trattato di sociologia.

Ad esempio: “È risarcibile il lamentato pregiudizio per il mancato apporto in futuro dell’attività di casalinga della defunta, deve ritenersi che indubbiamente può riconoscersi tale pregiudizio con riferimento all’apporto della figura della defunta quale madre e moglie nel compendio familiare, senza alcun svilimento di tale figura e con riferimento alle incombenze di natura prettamente materiale quali la cura e la pulizia della casa che debbono essere svolte con l’impiego di una colf” (Trib. Milano, 16 febbraio 2016).

Advertisements